logo-bruno-paillard-champagne-accueil
icon-flag-french

Per visitare questo sito dovete avere l'età legale per acquistare e consumare bevande alcoliche. Se non esiste una legislazione a questo proposito nel vostro paese, l'età minima è 18 anni.

Accetto i termini e le condizioni di questo sito.

L'abuso di alcool è pericoloso per la salute, consumare con moderazione.

Utilizziamo dei cookies per gestire, migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare su quest'ultimo, accettate l'utilizzo dei cookies.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI, SIETE PREGATI DI CONSULTARE I RIFERIMENTI LEGALI BRUNO PAILLARD

IL VIGNETO

UNA RICERCA PAZIENTE

La Champagne è ricca delle sue estreme diversità…Parcelle e cru sono così tanti terroir dalle personalità uniche. Per una Maison, costituire un vigneto è come per un pittore scegliere con molta cura la provenienza dei suoi colori…

La Maison si è formata lavorando a partire dalle uve coltivate dalle stesse famiglie di vignaioli sin dalla sua fondazione. Parallelamente, essa ha pazientemente scelto le proprie parcelle. Perché secondo Bruno Paillard non si tratta di possedere un villaggio, bensì di cercare incessantemente i differenti terroir che permettano un’espressione, necessariamente personale, della Champagne e una visione molto precisa del vino da creare.
Questo vigneto è dunque il frutto di una ricerca paziente, guidata da una conoscenza profonda della Champagne e una visione molto precisa del vino da creare.

Il Vigneto

Un vigneto
ECCEZIONALE

Il vigneto BRUNO PAILLARD si estende su 34 ettari ripartiti in 16 cru, di cui 15 sono nel pieno cuore della Champagne: Le Mesnil sur Oger, Oger, Cumières o Verzenay per esempio. Il cru di Les Riceys è l’eccezione: situato nel sud della Champagne, è il fiore all’occhiello dell’Aube. Questo insieme rappresenta più di 100 parcelle da lavorare nell’indipendenza che esige il terroir di ciascuna.

Di questi 32 ha, 12 sono classificati  « Grand Cru », e questo è eccezionale se si considera che i grand cru rappresentano solo 17 dei 320 villaggi della Champagne.

Questo vigneto garantisce oggi più della metà degli approvvigionamenti della Maison.

Il Vigneto

la viticoltura
lenta e sostenibile

Il rispetto della terra, dell’inimitabile tipicità gessosa del terroir della Champagne, guida tutto il percorso culturale della Maison. Ciò impone un lavoro rigoroso e minuzioso.

Questo si traduce :
• In una cura particolare rivolta al lavoro del suolo, incoraggiando lo sviluppo delle radici che si immergono nella profondità del loro terroir per estrarne la mineralità.
• Parimenti, nelle potature corte, che privilegiano costantemente l’apparato radicale al vegetale.
• In un’attenzione sempre maggiore alla vita microbiologica dei nostri suoli e alla biodiversità delle nostre parcelle.

Il Vigneto

LAVORATA CON PASSIONE

La squadra della vigna, guidata da Mathieu Pingret, porta pertanto avanti una viticoltura sostenibile applicando con passione metodi rigorosi: nessun diserbante né pesticida utilizzato, aratura, inerbimento parziale dei suoli, analisi regolari e concimi personalizzati alla parcella e certificati biologici.

Questo impegno di viticoltura sostenibile si traduce altresì in una moltitudine di dettagli, tra cui per esempio la messa a dimora delle rose in prossimità delle vigne. Oltre a favorire la biodiversità, questo permette di rilevare eventuali attacchi di oidio. Le rose, essendo più sensibili a questa malattia della vite, saranno colpite in anticipo.

L’installazione di pali in legno: alla fine della fila, dei pali di legno di origine francese, provenienti dal riciclo, partecipano all’armonia dei paesaggi della Champagne. Per questo obiettivo sostenibile, il ferro ha lasciato lo spazio al legno di robinia non trattato, maggiormente estetico ed ecologico.

La creazione di confini fioriti con varie specie locali permette di favorire la biodiversità dal punto di vista naturale nel vigneto. La presenza di differenti varietà di fiori favorisce l’arrivo delle api così come l’impollinazione delle parcelle vitate.



SCOPRITE DI PIÙ